Il mio servizio fotografico di matrimonio

Due parole per spiegare come lavoro durante una giornata tipo.

Il mio servizio fotografico di matrimonio sarà realizzato personalmente e, nella maggioranza dei casi, sarò accompagnato da un assistente, fotografo non “porta borse”, che si occuperà della preparazione dello sposo.

La scelta di essere sempre in due è legata anche all’ottenimento di maggior “materiale fotografico”. Lavorando prevalentemente in “stile reportage”, e potendo seguire, nello stesso momento, situazioni diverse, inevitabilmente il racconto della giornata sarà più ricco.

Rimarrò comunque sempre presente nei pressi della sala da pranzo, pronto a fotografare eventuali accadimenti se riterrò che gli stessi potranno essere utili al racconto della vostra giornata.

Non metto limiti di orario ai miei servizi fotografici di matrimonio, saremo con voi dai momenti delle preparazioni, sino alla fine della festa dopo il taglio della torta.

Il mio servizio fotografico di matrimonio

Il mio servizio fotografico di matrimonio

 

 

Il mio servizio fotografico di matrimonio è contraddistinto da un paio di caratteristiche, il reportage ed il bianco e nero, ma mi spiego meglio:

Lavoro al 90% in modalità reportage, ciò a dire senza nessun intervento mio nei riguardi di ciò che sta accadendo. Prediligo, anche per mia estrazione ed esperienza in altri ambiti fotografici, una fotografia non posata, con la quale cerco di cogliere l’atmosfera del momento.

Normalmente, e sempre e solo in accordo con gli sposi, eseguo una breve sessione di ritratti di coppia, in pratica alcuni scatti “guidati” degli sposi, utili  per avere alcune fotografie più intime, romantiche; questa sessione dura pochi minuti (massimo 20/30) e si svolgerà nell’orario della giornata più favorevole a livello di luce. Potete vedere alcuni esempi sulla mia bacheca Instagram, qui inserisco maggiormente questo tipo di fotografie.

Il mio servizio fotografico di matrimonio

Ah, sono un reportagista, ma non dico mai di no alle fotografie di gruppo, pur non essendo il fotografo che le “chiama” o le “costruisce”. Accontenterò chiunque dei presenti alla festa dovesse chiedermi una foto di gruppo, cercherò di renderle il più naturali possibile interagendo con voi e con gli invitati.

Se non espressamente richiesto, non scatterò fotografie mentre gli ospiti saranno seduti a tavola impegnati nel pranzo o nella cena: vedere le persone intente a portarsi alla bocca la forchetta, lo trovo davvero poco elegante.

Il bianco e nero, si, non ho mai nascosto questa mia predilezione e qui ho spiegato anche le motivazioni. Questo non significa però che non avrete le fotografie a colori del giorno del vostro matrimonio, le avrete di sicuro, ma, sempre e solo d’accordo con voi, è l’album che potrebbe contenere solo foto in bianco e nero. Sarà una decisione che prenderemo assieme quando verrete da me a scegliere i dettagli del vostro album.

Matrimonio nella dimora storica Villa del Labirinto a Brescia